Manutenzione del verde e biodiversità

20 Ottobre 2014

Il Municipio di Mendrisio ha presentato il Messaggio sull’adozione della Variante al Piano particolareggiato per realizzare un parco pubblico, come chiedono a gran voce, da anni, numerosi cittadini e cittadine. Per leggerlo con attenzione, mi sono seduta su una panchina del nostro polmone verde urbano, e ho visto la parte bassa un po’ dimessa: lungi dall’essere questa una critica all’oberato Ufficio tecnico, ho pensato che fosse meglio così della situazione di qualche anno fa, quando nel parco ed altrove, la manutenzione era eseguita in maniera quasi eccessiva.

Mi sembra interessante per il futuro verde della nostra e di altre città ticinesi prendere a modello quanto fatto dalla città di Losanna per la gestione e manutenzione degli spazi verdi. Spinti da una grande sensibilità ecologica, ma anche dall’attenzione per l’estetica e l’identità dei luoghi, hanno convertito il loro modo di lavorare e mantenere gli spazi pubblici. Niente più diserbanti, niente più decespugliatori (rimpiazzati da falci) e soffiatori utilizzati settimanalmente (con grande disturbo alla quiete e tendiniti ai lavoratori), bensì spazio ad una manutenzione più mirata ed estensiva. Risultato: fiori selvatici ai piedi delle alberature cittadine, pecore che brucano l’erba nei cimiteri cittadini ed ai piedi del municipio e molto altro ancora. Quindici anni dopo un sondaggio ha dimostrato la piena soddisfazione di tutta la cittadinanza: nessuno tornerebbe indietro, nonostante i primi anni le opposizioni siano state a tratti forti.

Certo, è stato un processo impegnativo che ha richiesto alcuni anni di pianificazione, ma ha permesso di ridurre le emissioni di CO2 e, dato degno di nota, ha ridotto del 20% il personale necessario alla manutenzione degli spazi verdi. Tutte queste informazioni sono ritrovabili sul sito della città di Losanna: vale la pena dare un’occhiata.

Ah… vi chiederete cosa penso della proposta del Municipio sul Parco… a breve renderemo pubbliche, noi Verdi di Mendrisio, le nostre considerazioni.

 

    Cerca nel sito
    Archivio