Taglio dei pioppi a Mendrisio: puntuale la stizza del Municipio

14 Mar 2014

imagesIl Municipio di Mendrisio risponde con stizza alla mia interrogazione che chiedeva lumi sul taglio di 12 pioppi: sarebbe bastata una telefonata, dicono nella piccata risposta… Sfugge al lodevole Municipio che l’Interrogazione è un atto democratico, con un valore pubblico diverso da una telefonata, e dimentica che i Verdi sono persone responsabili e consapevoli dei loro atti, non ragazzini da trattare con sufficienza: non scrivo da tempo interpellanze, visto che le risposte a tarda ora in Consiglio comunale disturbavano i municipali (il Sindaco in genere se n’era andato a dormire); e come gruppo selezioniamo i temi importanti sui quali sottoporre le interrogazioni: se il Municipio aprisse gli occhi, capirebbe che questi strumenti sono utili anche a chi detiene il potere, per saggiare altre parti di sensibilità cittadina.

Certo, dispiace sentire delle critiche, ma bisognerebbe avere la ragionevolezza di distinguere quelle costruttive e sentite da quelle puramente distruttive. Anche a noi spiace quando le persone ci fermano per strada e ci telefonano preoccupate, e anche disperate, per l’abbattimento di tanti alberi sul suolo pubblico: alberi ai quali si erano affezionati, e che mancano al nostro vivere. E’ più che legittimo nutrire qualche dubbio su quanto questo Municipio tenga al verde, ascoltandone le prese di posizione su Villa Argentina e su Valera, e guardandosi intorno tra palazzi e capannoni industriali. Mendrisio è molto cambiata negli ultimi anni e la preoccupazione e lo scontento di parte della popolazione esiste, e va trattato con rispetto. Per rispondere all’interrogazione viene detto che sono servite cinque ore: un tempo che denota come la questione non fosse ben conosciuta neppure dalla municipalità, altrimenti con foto (di un’unica pianta!) sarebbero bastati cinque minuti per stendere questa sterile ramanzina. Cittadini, indignarsi è a volte un dovere civile!

    Cerca nel sito
    Archivio