La Filanda, un progetto in cui credere insieme

2 Dicembre 2014

downloadCare amiche e cari amici, ecco qua il comunicato stampa in merito alla nascita del Comitato di sostegno alla decisione del Consiglio comunale di Mendrisio di mantenere nella Città di Mendrisio la Biblioteca Cantonale, che altrimenti scomparirebbe dalle nostre latitudini. Sarebbe davvero un peccato. Vi invito a iscrivervi al Comitato: abbiamo bisogno di voi per dimostrare che Mendrisio vuole davvero tenersi la sua biblioteca. Claudia

COMUNICATO STAMPA – Mendrisio ha bisogno di una casa per la biblioteca, gli archivi, le associazioni e la cultura. La Filanda (di cui lo scorso 17 novembre il Consiglio comunale ha approvato il messaggio 38/2014 inerente la richiesta di un credito di 6’550’000 franchi per finanziare la prima tappa della ristrutturazione dello stabile) darà finalmente un tetto alla biblioteca cantonale e al futuro centro culturale. Un progetto sostenuto con convinzione da un gruppo interpartitico, nato il primo dicembre 2014. Fanno parte del gruppo interpartitico di sostegno (in ordine alfabetico): Grazia Bianchi (Insieme a Sinistra), Marcella Bianchi (PLR), Claudia Crivelli Barella (I Verdi), Paolo Danielli (PPD), Françoise Gehring (Insieme a Sinistra) Francesca Luisoni (PPD), Ricardo Pereira Mestre (PLR), Andrea Stephani (I Verdi).

Non sono molti i progetti per i quali si crea un forte sostegno trasversale: non solo fra i partiti, ma anche nella società, nel mondo associativo, economico e culturale. La Filanda è uno di questi. Lunedì primo dicembre è stato ufficialmente creato un gruppo interpartitico di sostegno al progetto, votato a stragrande maggioranza in Consiglio comunale lo scorso 17 novembre, ma avversato dal Gruppo Lega, Indipendenti e UDC che ha lanciato il referendum.

Le ambizioni del gruppo interpartitico vanno ben oltre il referendum, convinto come è che la cultura sia un bene comune necessario. Un bene che Mendrisio e tutti i suoi quartieri si meritano. La sostenibilità del progetto è stata del resto ribadita lo scorso 27 novembre attraverso un comunicato stampa del Municipio.

Le iniziative in agenda sono numerose e le idee per promuovere La Filanda sono molte. Di volta in volta informeremo la popolazione e i media sugli eventi in programma. La priorità del gruppo è al momento la corretta informazione sul progetto, sulla biblioteca cantonale e sul centro culturale, basato su una moderna concezione, aperto a tutti e contraddistinto da una spiccata dimensione sociale e di dialogo tra le generazioni. All’appello promosso a favore della Filanda hanno già risposto in molti e le adesioni continuano ad arrivare ogni giorno, segno tangibile della bontà del progetto e dell’attaccamento ad un edificio che ha fatto la storia di Mendrisio. Chi fosse interessato a sostenere l’appello a favore della Filanda o chi semplicemente  desiderasse essere informato, può scrivere al seguente indirizzo e-mail: lafilandavive@gmail.com.

    Cerca nel sito
    Archivio