Interrogazione: una bibliocabina per Mendrisio

19 Maggio 2016

bibliocabina castel san pietroStimato Sindaco, onorevoli Municipali,

Mendrisio è una città slow attenta alle questioni inerenti al riciclo e alle buone abitudini legate allo scambio, che promuove attraverso l’ecocentro e con diverse manifestazioni di piazza e nelle vie del nucleo quali la fiera del riciclaggio, il mercatino dell’usato, eccetera.

Da qualche tempo, diversi comuni, tra cui Bellinzona e Castel San Pietro ( cfr. allegata foto) si sono dotate di una bibliocabina per lo scambio di libri usati, riutilizzando in modo creativo e utile cabine telefoniche oramai dismesse.

La proposta riscuote interesse nella popolazione, per tale motivo chiediamo:

Esiste sul territorio del Comune di Mendrisio una cabina telefonica in disuso che potrebbe essere trasformata in bibliocabina, o eventualmente potrebbe venirne posata una?

Ringraziandovi per l’attenzione, siamo lieti di augurarvi un buon quadriennio,

Claudia Crivelli Barella per il gruppo dei Verdi


2 Commenti a “Interrogazione: una bibliocabina per Mendrisio”

  1. Ruth , 19 Maggio 2016, 21:07

    In ogni comune ci dorerebbe essere una bibliocabina!!!

  2. Roberta , 24 Maggio 2016, 10:52

    Aloha, è un’idea ottima, utile e che regala sorrisini e gioia anche quì a Zurigo. Quì, i più liberi di spirito si sono però organizzati da soli. Ed è bello osservare come la loro brìosa semplicità, affascini la gente che apprezza la benevolente creatività dei giovani, che anche se hanno pochissimi soldi, inventano idee per lanciare opportunità che possono migliorare la qualità di vita di tutti. Eccovi un esempio: i vicini di casa che abitano la parcella accanto alla nostra, sulla quale c’è un grande giardino e una casa molto vecchia e protetta dall’Heimatschutz e Pro Natura (?), sono un gruppo di giovani studenti dell’università e/o ETH (?) e artigiani (?) che condividono lo spazio in modo rispettosamente hippy…! Settimane fa, hanno posato una scansia sul confine tra la loro parcella e il marciapiede. L’hanno protetta contro le intemperie, hanno scritto un cartellino accuratamente definendo lo scopo della loro azione, l’hanno decorata con un balconcino fatto di una cassetta di fiori misti che rallegrano i passanti, e l’hanno riempita di libri, CD, DVDs che non usano più, ma lasciando un po’ di posto per la generosità degli altri… Curiosa di testare l’idea, ho posato 5 dei libri spirituali nella scansia. Non ho preso nulla, e ho continuato la mia vita con un sorrisino in più… Qualche giorno dopo, vado a vedere e tutti i miei libri erano spariti. Potete immaginarvi quanta gioia ho sentito? Quest’ultimo weekend hanno invece organizzato un mercatino e si sono messi a giocare a ping pong e a ballare con i loro amici, mentre le cose che regalavano o vendevano (?) cambiavano mano senza controllo, ossia offrendo fiducia agli sconosciuti che andavano avanti e indietro. Buona fortuna e buona giornata! 🙂 Roberta

Comments are closed.

    Cerca nel sito
    Archivio