Consegnato al Governo il rapporto sulla pericolosità delle antenne di telefonia mobile

12 Novembre 2014

telefonia mobileLunedì assieme alle amiche e agli amici di Territori Vivibili ho consegnato il rapporto del ricercatore Fiorenzo Marinelli sulla pericolosità delle emissioni elettromagnetiche delle antenne di telefonia mobile. L’azione si inserisce nel lavoro cominciato con questa lettera all’Onorevole Zali. Buona lettura!

BELLINZONA – Consegnato al Governo un rapporto sui rischi delle emissioni elettromagnetiche a firma del biologo ricercatore Fiorenzo Marinelli. A farlo questa mattina è stata l’associazione Territori Vivibili che si batte per impedire l’installazioni di nuove antenne per la telefonia mobile.

Marinelli, ricercatore presso l’Istituto di Genetica Molecolare del CNR di Bologna, da oltre due anni  sta conducendo studi sugli effetti biologici dei campi elettromagnetici, riuscendo a dimostrare che la radiofrequenza di radar, wi-fi e cellulari interferisce con il ciclo vitale delle cellule.

L’associazione ha consegnato il rapporto alla Segreteria del Consiglio di Stato, dopo che lo stesso non aveva risposto alle richieste di un incontro con l’associazione stessa.

Notizia ripresa da ticinonline.


4 Commenti a “Consegnato al Governo il rapporto sulla pericolosità delle antenne di telefonia mobile”

  1. Roberta Biglio , 12 Novembre 2014, 9:51

    Siete eccezionali, brave e grazie!
    A questo proposito ogni scuola e ognuno di noi farebbe bene a vedere e rivedere questo film documentario di James Russel intitolato
    “RESONANCE: BEINGS OF FREQUENCY”.
    Vi aggiungo il commento originale:

    “It’s the biggest change that life has ever endured, but not a single one of us can see it”
    RESONANCE is a sensational eye opening documentary which reveals the harm we are doing by existing in an ocean of man made wireless frequencies.

    Two billion years ago life first arrived on this planet; a planet, which was filled with a natural frequency. As life slowly evolved, it did so surrounded by this frequency. and Inevitably, it began tuning in.

    By the time mankind arrived on earth an incredible relationship had been struck; a relationship that science is just beginning to comprehend.

    Research is showing that being exposed to this frequency is absolutely integral to us. It controls our mental and physical health, it synchronizes our circadian rhythms, and it aids our immune system and improves our sense of wellbeing.

    Not only are we surrounded by natural frequencies, our bodies are filled with them too. Our cells communicate using electro magnetic frequencies. Our brain emits a constant stream of frequencies and our DNA delivers instructions, using frequency waves. Without them we couldn’t exist for more than a second.

    Mankind has submerged itself in an ocean of artificial frequencies. They are all around us, filling the air and drowning out the earth’s natural resonance.

    This delicate balance has taken billions of years to perfect. But over the last 25 years the harmony has been disturbed. and disturbed dramatically.

  2. claudia , 12 Novembre 2014, 12:48

    A pensarci, vengono i brividi…Ce la faremo? mah?…oggi mi pare tutto difficile, sarà la pioggia che mi sembra ci schiacci tutti a terra…

  3. Roberta , 12 Novembre 2014, 14:24

    Beh il 30. voterò 3 sì (1.Stop Pauschalbesteuerung, 2.ecopop e 3.oro) non perché siano delle iniziative particolarmente accurate, e come potrebbero? Voterò quindi sì, perché desidero che la Svizzera metta in atto una serie di azioni concrete, che mirano al miglioramento della qualità di vita di tutta la popolazione, inclusa quella dei nostri cari amici stranieri, che sono ormai uno su 4 delle persone che incontriamo per strada.
    Voterò sì, perché desidero dei netti cambiamenti, basati da ciò che abbiamo osservato e spero imparato, a proposito degli effetti negativi/distruttivi, che non avevamo desiderato … =).
    A me piace una Svizzera nel ruolo del pioniere, una Svizzera innovativa, intelligente e che impara dalle nuove scienze e scoperte proveniente anche dal CERN =). Desidero una Svizzera che si rimbocca le maniche perché ha compreso che è ora di occuparsi dei NOSTRI problemi =) e di liberarsi dalla maggior parte, di ogni tipo di dipendenze e di prendersi veramente cura del bene, nel senso del meglio possibile, per le prossime generazioni.

    Ed ora mi torna in mente =) Albert Schweitzer: “L’esempio non è la cosa che influisce di più sugli altri: è l’unica cosa!”

    Per questo io credo, carissima Claudia, che l’unica cosa che possiamo veramente fare, è avere il coraggio di vivere seguendo la nostra verità con la massima integrità. Con ciò intendo anche essere delle mamme felici, serene, fiduciose, allegre, spirituali, informate eccetera e che seguono delle scelte intelligenti per il nostro bene e per quello delle nostre famiglie. Tüt lì =) !!

  4. claudia , 13 Novembre 2014, 16:11

    conocrdo su tutto, compresi i tre sì! 🙂

Comments are closed.

    Cerca nel sito
    Archivio